Categorie

Informazioni

PROMO PRIMO ACQUISTO 10 EURO IN REGALO SUBITO!

Ultime Recensioni

Nuovi prodotti

Girovita a rischio: scopri in 2 mosse se la tua pancia è gonfia o grassa e come ridurla!

Pubblicato : 31/07/2018 12:03:28
Categorie : Perdere peso

Il tuo girovita ha superato i livelli di sicurezza?

>>> Calcola il tuo peso ideale: clicca qui <<<

Quando il girovita aumenta troppo, è il caso di intervenire subito!

Fino a che il grasso rimane nel sottocute è solo "brutto" e non bello da vedersi.

Ma quando si infiltra negli organi mette in pericolo la tua salute.

Questo tipo di grasso può essere superficiale o profondo. Quello superficiale è inestetico, ma non pericoloso ed è più "facile" da mandare via con un aumento dell'attività fisica e una dieta corretta.

Diverso è il discorso per le persone molto in sovrappeso, quelle che hanno già "riempito" di adipe anche altre zone del corpo come braccia, tronco e gambe.

Il grasso viscerale (detto grasso bianco) ha caratteristiche diverse dal grasso sottocutaneo (che si trova per esempio nei glutei) ed esercita una serie di effetti negativi sul metabolismo, con un incremento dei rischi per l'apparato cardiovascolare.

Prima di iniziare qualsiasi tipo di strategia per ridurre il tuo girovita, devi capire con quale tipo di grasso hai a che fare oppure se si tratta solo di gonfiore addominale.

Ecco le prime due cose da fare:

1) Calcolare il tuo girovita.

Misurare la circonferenza addominale è molto semplice.

Basta avere a portata di mano un metro classico da sarto, conoscendo il dato assoluto cui fare riferimento: 88 cm per le donne e 102 cm per gli uomini.

Sistema il metro intorno all'addome nudo, a metà fra l'ombelico e lo sterno.

Il metro deve essere teso, senza comprimere la pelle e deve essere parallelo a terra. Devi essere rilassata e respirare mentre effettui la misurazione.

CONTROLLA SE SEI A RISCHIO

Circonferenza donne

<* oppure = 60 cm

troppo bassa

> 60 cm e < oppure = 80 cm

desiderabile

> 80 cm e < oppure = 88 cm 

a rischio
> 88 cm

troppo alta

Circonferenza uomini

< oppure = 69 cm

troppo bassa

> 69 cm e < oppure = 94 cm

desiderabile

> 94 cm e < oppure = 102 cm

a rischio

> 102 cm

troppo alta

* < inferiore

   > maggiore

2) Capire la forma della tua pancia.

Osserva davanti allo specchio la forma dell'addome.

La pancia aumenta fondamentalmente quando si riempie d'aria, d'acqua e di grasso ed è possibile capire se vi si accumula il pericoloso grasso infiltrante.

  • pancia a palloncino: la causa è l'aria. La pancia assume una forma tonda e talvolta dura, non molto prominente, più marcata la sera e meno evidente al mattino.
  • pancia a punta: deriva da un ristagno di acqua. Assume una forma non larga, verticale e ha la punta sullo stomaco.
  • pancia a uovo: indica la presenza di grasso. È larga, coinvolge i fianchi e come un uovo è più larga nella parte bassa.

Adesso che hai capito il tipo di problema che ha la tua pancia, ecco come puoi intervenire con l'alimentazione e con qualche esercizio facile facile.

10 regole d'oro da seguire a tavola per eliminare la pancetta

Con un regime alimentare equilibrato puoi facilitare l'eliminazione dell'inestetica "pancetta". E per saperne di più, ecco qui di seguito alcune indicazioni che ti aiuteranno a scegliere la dieta che più ti si adatta.

1. Pancia a palloncino: elimina i cibi pesanti (intingoli, fritti, grassi) e quelli che riconosci difficili da digerire.

2. Pancia a punta: elimina i grassi animali (burro, insaccati), i fritti; limita le uova. Fai scorta di frutta e verdura.

3. Pancia a uovo: riduci le porzioni di pane e pasta (e dei carboidrati in genere). Per quanto possibile, evita i dolci.

4. Ripartisci gli alimenti in 5 pasti nell'arco della giornata: regolarizzerai il tuo metabolismo mantenendolo veloce.

5. Con abbondanti porzioni di agrumi, peperoni, mirtilli e ananas, e riducendo il sale contrasti la ritenzione idrica.

6. Consumando cibi proteici (carne, pesce, legumi) rafforzi i muscoli e favorisci l'eliminazione dell'adipe.

7. Mangia 2-3 volte alla settimana pesce, che contiene Omega 3, utili per smaltire le scorte di adipe.

8. Preferisci i grassi vegetali, in particolare olio d'oliva extravergine, e riduci i grassi saturi (burro, formaggi, lardo ecc.).

9. Non dimenticare di bere acqua nel corso della giornata e lontano dai pasti. Un litro e mezzo o due possono bastare.

10. Evita invece di bere troppo e se proprio non hai sete, altrimenti la ritenzione potrebbe aumentare!

4 esercizi facili e efficaci per tonificare la pancia!

In molti casi, la "pancetta" è dovuta a una muscolatura poco tonica. La soluzione del problema è molto semplice: basta dedicare cinque minuti tutti i giorni ai quattro esercizi che ti indichiamo qui sotto.

1. Tieni un pesetto da 1,5 kg in ogni mano e solleva le braccia all'altezza delle spalle. Piega il braccio destro verso il petto. Gira il busto verso sinistra, tenendo ferma la parte del corpo al di sotto della vita. Torna alla posizione di partenza e ripeti dall'altra parte. Fai l'esercizio una ventina di volte.

2. Distesa a terra, schiena e glutei ben appoggiati al suolo, fai dei movimenti con le gambe come se stessi andando in bicicletta, pedalando prima in un senso e poi nell'altro. Ripeti la pedalata 30 volte in ogni senso.

3. Seduta su una sedia, la schiena poggia allo schienale. Tenendoti bene come indica il disegno, allunga le gambe e piega le ginocchia portandole verso la spalla sinistra. Poi allunga le gambe, piega ancora le ginocchia e portale verso la spalla destra. Ripeti per una ventina di volte.

4. Distesa sulla schiena, con le mani sulla nuca, lo sguardo davanti a te, il mento vicino al collo, piega le gambe posandole sul lato destro. Solleva leggermente le spalle e ritorna a terra. Ripeti dall'altro lato. Fai l'esercizio per una decina di volte.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi questo contenuto

calcola il tuo peso ideale
calcola il tuo peso ideale

Aggiungi un commento

 (con http://)